Controcorrente Sport Viadana
Feb 02

UN APPUNTAMENTO E’ UN PATTO CHE SIGILLA UN IMPEGNO RECIPROCO

Un appuntamento preso è un patto. Un patto che sigilla un impegno tra la nutrizionista e il paziente che, nel momento in cui decide di chiedere consulenza, decide di intraprendere un cammino  verso la salute e il benessere. Quando decidiamo di fissare la data dell’appuntamento di controllo, la vita del paziente, ma anche la vita del nutrizionista, ne avrà inevitabilmente ripercussioni. Il paziente dovrà modificare le proprie abitudini, seguire un piano alimentare, dedicare tempo e impegno alla propria salute. Il nutrizionista dedicherà a voi tempo, per studiare il vostro caso, elaborare un piano che si adatta a voi, e programmerà un controllo a voi dedicato, che nessun’altra potrà occupare e usare. Quel tempo è per voi e per nessun altro. 

Lo spostamento, specialmente all’ultimo giorno, di quell’appuntamento genera conseguenze nella giornata e quindi nella vita del nutrizionista, che oltre ad essere un professionista è anche una persona, che ha la propria vita e i propri impegni, che sono stati modificati dall’interazione con voi, i pazienti.

Fissare l’appuntamento di controllo serve per rimanere motivati e concentrati verso il  raggiungimento di un obiettivo. Se si è a conoscenza della data di controllo tutto diventa più facile.

A meno che si inizi subito pensando che quella data è solo un numero e che si può modificare a nostro piacimento. 

So bene che ognuno ha la propria vita e i propri problemi. E chiaramente non sempre è possibile rispettare tutti gli impegni presi perché possono esserci dei contrattempi. E’ assolutamente comprensibile e sono sempre disposta a cambiare la data. Anche più volte, se i contrattempi sono seri. Ma capita spesso, purtroppo, che lo spostamento non sia dovuto a cause di forza maggiore.

A volte accade che si prenda con leggerezza l’impegno preso con il nutrizionista. L’impegno preso consiste nel di cercare di modificare il proprio comportamento per migliorare il proprio stato di salute.  Non lo prenderei cos’ sotto-gamba. Se lo si prende con leggerezza,  o come un “capriccio” del momento, allora tanto vale non prenderlo. Non si può decidere di cambiare e migliorare un giorno e il mese dopo aver già mutato la propria idea. Per questo motivo vi consiglio di non intraprendere un percorso con un professionista se non siete davvero convinti di voler migliorare voi stessi, perché non servirà a nessuno dei due e voi non otterrete nulla. 

Penserete voi, “cosa ti importa, la consulenza te la pago”.

Verissimo, ma se non ottengo il risultato, vale a dire il vostro cambiamento, il vostro miglioramento salutistico e la vostra soddisfazione, per me è un fallimento e il gioco non vale la candela. Anche io, come nutrizionista, ricevo motivazione da voi a fare del mio meglio. Se voi siete soddisfatti, se voi migliorate, se voi state bene allora anche io cresco, anche io sto bene e faccio sempre meglio. Se voi mi abbandonate alla prima difficoltà, se prendete con leggerezza l’impegno preso con me, e spostate gli appuntamenti di continuo o li evitate, anche la mia giornata ne subisce un mutamento, ad esempio perché l’agenda si vuota all’improvviso e avrei potuto inserire altre persone che mi hanno chiesto aiuto ma che ho dovuto mettere avanti nel tempo perché avevo già preso un impegno con voi. Io l’impegno lo prendo e lo mantengo, non faccio passare avanti altre persone o altri impegni se ci siete prima voi. Non pensate che forse questo dovrebbe essere rispettato? 

Quindi vi chiedo, prima di intraprendere un percorso con me e, credo, con qualsiasi altro nutrizionista: valutate bene cosa state facendo, non state andando al supermercato, in cui una volta acquistato il prodotto, il tutto può anche finire.  State intraprendendo un percorso con un professionista della salute e il percorso non può solo iniziare, deve procedere e progredire fino alla “guarigione”.

Quando andate dal dentista e ci sono una serie di operazioni da fare vi fermate solo al primo appuntamento oppure programmate anche quelli successivi? E vi presentate? Si, vi presentate. Fate che sia la stessa cosa con la nutrizionista. Voi finalmente dimagrirete o  raggiungerete lo stato di forma fisica che desiderate da tanto e imparerete a mantenerlo. Io sarò motivata e soddisfatta dal punto di vista professionale e umano! Ci guadagneremo entrambi!

Lisa Lasagna

L’autore del blog

Sono Lisa, Biologa Nutrizionista, iscritta all’Ordine Nazionale dei Biologi, dopo la laurea specialistica in Biotecnologie per la Salute, ho conseguito un Dottorato di Ricerca in Scienze della Prevenzione, il massimo grado di formazione universitaria che si possa ottenere.
Controcorrente Sport Viadana