Controcorrente Sport Viadana
Mag 20

SINDROME RED-S O CARENZA ENERGETICA RELATIVA NELLO SPORTIVO

Sport e carenza energetica. Ne avete mai sentito parlare o vi è mai capitato di allenarvi, mangiare, integrare come da abitudine e non capire perchè non andate o non siete performanti come in altri periodi, di essere perennemente stanchi? Potrebbe trattarsi di RED-S o di carenze nascoste.

L’acronimo in inglese è RED-S ed è una condizione che si presenta nello sportivo quando questo non è in grado o non vuole raggiungere il proprio fabbisogno energetico dal punto di vista nutrizionale.

Il problema di questa condizione è che non sempre si manifesta palesemente, l’atleta non necessariamente cala di peso o mostra segni visibili agli esami ematici, che possono risultare tutti all’interno dei livelli normali di popolazione.

Tuttavia l’atleta con RED-S può presentare, notevoli cali di condizione, stanchezza cronica, fatica a dormire, frequenti infezioni del tratto respiratorio e molte altri sintomi che indicano che qualcosa che non va.

Queste situazioni vanno valutate, prevenute o almeno trattate perchè a lungo termine possono portare a problemi di tipo patologico come ad esempio osteoporosi, fratture da stress, problemi muscolari, anemia e altro.

 

La valutazione del medico dello sport e del nutrizionista è fondamentale quando si presentano queste situazioni che non sono patologiche ma allo stesso tempo inficiano sulla performance e sulla salute futura dell’atleta, perché spesso con opportuna nutrizione e integrazione, il problema si risolve.

E’ fondamentale infatti, quando si tratta con gli atleti, non dare nulla per scontato, ascoltare l’atleta, valutarlo non come individuo appartenente a una popolazione normale ma come un individuo con tutte le sue caratteristiche e peculiarità. Siamo tutti diversi gli uni dagli altri!

Fonte: Statuta SM, Asif IM, Drezner JA Relative energy deficiency in sport (RED-S) 

Lisa Lasagna

L’autore del blog

Sono Lisa, Biologa Nutrizionista, iscritta all’Ordine Nazionale dei Biologi, dopo la laurea specialistica in Biotecnologie per la Salute, ho conseguito un Dottorato di Ricerca in Scienze della Prevenzione, il massimo grado di formazione universitaria che si possa ottenere.
Controcorrente Sport Viadana