Controcorrente Sport Viadana
Nov 21

SE CONTI LE CALORIE STAI PERDENDO TEMPO!

Quando si parla di cibo spesso si finisce con il parlare di calorie; quel cibo è molto calorico quindi fa male, oppure quel cibo lo mangio perché ha poche calorie. Ma cosa significa? La fisica ci insegna che una caloria è la quantità di energia che serve per scaldare un grammo di acqua di un grado centigrado. La caloria è l’unità di misura dell’energia. Questo a che fare con il cibo? Ve lo spiego nel prossimo articolo.

Cosa sono le calorie?

Le calorie con cui si misurano i cibi sono dei valori ottenuti in laboratorio in uno strumento detta bomba calorimetrica; in questo strumento viene inserito un cibo e viene innescato un processo di combustione controllato dal quale è possibile misurare in modo preciso l’energia che ne deriva e di conseguenza le calorie sprigionate da quell’alimento. Un grammo di grasso se bruciato fornisce circa 9kcal, mentre un grammo di carboidrati e un grammo di proteine forniscono circa 4 kcal.

Dopo questa spiegazione potete già intuire una cosa. Quanto c’è di umano in questo strumento? Nulla. E’ sicuramente molto utile per stabilire una misura del valore energetico del cibo, tuttavia l’organismo umano è molto più complesso; noi non introduciamo i cibi per semplicemente bruciarli.

I nutrienti, nel nostro corpo, subiscono processi complicatissimi, che hanno inizio a partire dalla masticazione, e procedono con il passaggio nello stomaco dove vengono parzialmente digeriti e poi nelle varie fasi di assorbimento nell’apparato digerente. I singoli nutrienti vengono distribuiti, poi, in tutto l’organismo dove possono subire numerosissimi processi e non una semplice combustione.

Una caloria quindi è davvero una caloria?

Pensate a questo esempio. Se potessimo fare diete basate solo di calorie potremmo dimagrire mangiando la giusta quantità di solo zucchero da cucina. O di solo olio. O di sola carne. O di sole verdure.

Voi però sapete bene che non basta. Che l’essenza del cibo è un’altra e che quello che mangiamo ha anche altre importanti funzioni come le vitamine o i sali. Noi dal cibo riceviamo energia ma non solo, riceviamo materiale plastico per la costruzione del nostro organismo e per la generazione dei segnali che determinano la nostra capacità vitale (pensate alle centinaia di ormoni che produciamo). Ecco perché è bene dimenticarsi del concetto di caloria, e basta solo sapere che mangiare tanto (quindi tante calorie) non va bene ma anche fare il contrario può essere dannoso.

Anche consumare cibi o bevande che non contengono calorie può dare problemi; i cibi a zero calorie spesso contengono dolcificanti che in laboratorio non portano a produzione di energia e sono quindi senza calorie, ma che nel nostro corpo hanno effetti ben precisi e spesso negativi.

Concludendo

Ricordate quindi quando vi accingete a fare una scelta alimentare di non scegliere solo in base alle calorie e che per l’elaborazione di un piano bilanciato è bene tenere presente tante altri fattori che variano molto da individuo ad individuo.

Lisa Lasagna

L’autore del blog

Sono Lisa, Biologa Nutrizionista, iscritta all’Ordine Nazionale dei Biologi, dopo la laurea specialistica in Biotecnologie per la Salute, ho conseguito un Dottorato di Ricerca in Scienze della Prevenzione, il massimo grado di formazione universitaria che si possa ottenere.
Controcorrente Sport Viadana