Controcorrente Sport Viadana
Mar 30

RIPRESA DELL’ATTIVITA’ FISICA: FONDAMENTALI SUGGERIMENTI!

attività fisica

Il bel tempo è tornato, le temperature si stanno alzano, e le giornate finalmente si sono allungate anche all’introduzione da sabato scorso dell’ora legale. La maggior parte dei miei cari pazienti non ha più scuse, è giunto il momento di riprendere l’attività all’aperto! Ma quale attività effettuare e soprattutto come equipaggiarsi?

Fare attività fisica regolare dovrebbe essere una condizioni imprescindibile del nostro stile di vita. Tutta via un po’ per pigrizia, un po’ perché non si è abituati oppure perché si sente troppo freddo o troppo umido, o si suda e fa freddo, o c’è buio ecc…. molte persone durante l’inverno smettono di fare attività. Sappiate che è comprensibile ma spesso questa mancanza di motivazione è generata da una serie di fattori che si possono risolvere.

1. Non si ha nessuno che lo fa con noi, e a noi piace chiacchierare mentre si cammina o semplicemente condividere insieme la fatica! Quale miglior occasione per creare un gruppo di cammino? Prossimamente vedrò di sviluppare la cosa o di fare in modo di riunirvi! (gruppi di cammino)

2. Non si ha la giusta scarpa/calzatura. Le scarpe per la camminata o la corsa spesso vengono acquistate nei grandi magazzini, magari spendendo anche tanti soldi, ma senza la minima conoscenza di ciò che è adatto per il vostro piede e la vostra camminata. Le scarpe non sono tutte uguali! Una stessa marca seppure fortissima può produrre scarpe di diverso livello e allo stesso tempo per diversi tipi di camminatori o corridori. Se la prendete senza sapere ciò che fa per voi e il negozio non vi supporta, la scarpa è sbagliata e rischiate 3 cose:

– vi sentite a disagio: smettete di andare e abbandonate i buoni propositi di essere costante

buttate via un sacco di soldi perché non potrete più usare quella scarpa nuova che avete acquistato!

– rischiate anche di infortunarvi.

3. Non si ha il giusto vestiario. Spesso si pensa di fare attività fisica con tuta vecchia, magari di quelle in triacetato anni novanta oppure una giacca, oppure magliette di cotone per quando c’è più caldo. Niente di più sbagliato! La tecnologia è avanzata tantissimo e l’abbigliamento ora è stato sviluppato per farci stare bene, per farci stare alla temperatura ottimale (più caldo se c’è freddo e viceversa) e per non sentirci bagnati se sudiamo in modo anche da non rischiare di prendere il raffreddore. Il vestiario tecnico è facilissimo da lavare, non si stira e se di buona qualità dura a lungo e non emana cattivi odori. Ci avevate mai pensato?

Ma quale attività intraprendere? Prima di tutto iniziare subito con lo stare all’aria aperta; ci permette di produrre una vitamina importantissima, la vitamina D che ci protegge da moltissime malattie. In secondo luogo scegliere attività che si adatta di più alla nostra persona.

a. Camminata o Nordic Walking (quella che si fa con bastoncini) per chi è fori forma o ama in generale camminare, fare due chiacchiere, stare all’aria aperta e nel verde

b. Corsa o Running/Jogging per chi magari è già più in forma, desidera migliorare la propria performance e ha un po’ meno tempo a disposizione. 

3. Alternanza di camminata e corsa veloce per incrementare il dimagrimento.

Allora siete pronti? Equipaggiati correttamente? Rimanete sintonizzati perché a breve uscirà un’interessante offerta da Controcorrente per chi deve acquistare questo genere di prodotti (scarpe, vestiario, bastoni nordic walking….)

Lisa Lasagna

L’autore del blog

Sono Lisa, Biologa Nutrizionista, iscritta all’Ordine Nazionale dei Biologi, dopo la laurea specialistica in Biotecnologie per la Salute, ho conseguito un Dottorato di Ricerca in Scienze della Prevenzione, il massimo grado di formazione universitaria che si possa ottenere.
Controcorrente Sport Viadana