Gen 16

RICETTA FIT O RICETTA LIGHT?

Ti sei mai chiesto perché ultimamente vengano proposte online, specialmente su Instagram, le ricette  fit? Che cosa sono? E perché non si parla più di ricette light?

Le ricette “FIT” contengono maggiori quantità di proteine e meno carboidrati rispetto alle ricette originali.

Le ricette “LIGHT” sono meno caloriche dal momento che contengono invece meno grassi rispetto alla versione originale.

MEGLIO LE RICETTE FIT O LIGHT?

Nessuna delle due!

Le ricette FIT non sono più salutari perché sostituire i carboidrati con proteine non dal vantaggi di  nessun tipo se non che i piatti sono meno buoni.  Il tutto deriva dal credere che le proteine fanno sempre bene in assoluto, ma 1 grammo di proteine apporta le stesse calorie di 1 grammo di carboidrati. Inoltre, spesso in queste ricette si abusa di  cibi che  contengono si pochi carboidrati ma anche tanti grassi, ritenuti  dalla moda salutari come avocado o burro di arachidi. Questo implica che spesso una ricetta  fit è anche molto calorica.

Le ricette light almeno abbassano l’apporto calorico, perché sostituendo grassi con altri nutrienti le calorie si abbassano. Tuttavia non sempre è vantaggioso perché altri ingredienti devono essere aggiunti per salvaguardare la palatabilità. Ad esempio in un formaggio light, con pochi grassi, sono spesso presenti anche  additivi che ne rendono simile aspetto e consistenza. Non sempre questi fanno male, ma quasi sempre sapore è peggiore; inoltre ancora piano spesso si perdono valori nutrizionali importanti.

QUINDI COSA MANGIARE, RICETTE LIGHT O RICETTE FIT?

Mangia il cibo così come nasce, se è calorico, grasso, dolce, zuccherato…

Limitane la frequenza di assunzione!

Meglio un TIRAMISU’ vero una volta a settimana che un  FITTAMISU o una MOUSSE di cacao e  Avocado o COME CAVOLO SI CHIAMANO tutti i giorni!

Lisa Lasagna

L’autore del blog

Sono Lisa, Biologa Nutrizionista, iscritta all’Ordine Nazionale dei Biologi, dopo la laurea specialistica in Biotecnologie per la Salute, ho conseguito un Dottorato di Ricerca in Scienze della Prevenzione, il massimo grado di formazione universitaria che si possa ottenere.