Controcorrente Sport Viadana
Nov 29

NON TUTTO QUELLO CHE FA BENE FA DIMAGRIRE


 

non tutto quello che fa bene fa dimagrireL’ultima uscita è la Dieta Mima Digiuno  (DMD), del dott. Valter Longo, ma anche quella vegana sta andando molto forte. La dieta dei gruppi sanguigni, la vegetariana, la vegana, la dieta mediterranea, la chetogenica, la dieta iperproteica la dieta a bassi carboidrati, la dieta a basso contenuto di grassi,  la dieta a zona, la tisanoreica, la dieta Dukan. Le avete provate tutte? O le avete solo sentite nominare?

Ogni tipo di dieta ha una sua funzione, alcune di quelle sopracitate sono diete che servono per promuovere la salute, altre servono solo per dimagrire (e quindi non possono essere protratte nel tempo), altre ancora non sono né l’una né l’altra e quindi vanno evitate perché non fondate scientificamente.

Innanzitutto bisogna fare chiarezza sulla parola DIETA, che non significa dimagrire come molti pensano, ed è forse il principale motivo per cui molti credono che stare a dieta equivalga fare la fame. Dieta significa, dal greco, stile di vita e, per tale motivo, il modo in cui mangiamo può essere sempre definito “dieta” che sia fatto bene o male, che sia fatto per dimagrire o meno.

 

Quando venite a conoscenza di una nuova dieta, per quanto sia proposta da un luminare o un grande ricercatore cercate di capire che non sempre è pensata per dimagrire e che quindi non ha senso utilizzarla per quel fine, non è detto nemmeno che quella dieta si adatti alle vostre esigenze. Fanno parte di questo gruppo sicuramente la dieta MDM, la vegana/vegetariana e la mediterranea.

Le diete per dimagrire in vece sono le diete chetogeniche, quella a zona (che può far parte anche del primo gruppo se ben ragionata) le ipocaloriche o le diete a bassi carboidrati o a bassi grassi.

Non è detto che con il primo gruppo di diete non si possa dimagrire, ma l’errore sta nel pensare che se una cosa fa bene allora fa dimagrire; ma se sono già magro allora? Non devo stare a dieta?

E da qui mi viene in mente un altro grande tormentone: chi è magro può mangiare quello che vuole. Vi sfato anche questo mito, chi è magro mangia quello che vuole forse ma si ferma prima o si muove di più.

Il concetto di beneficio=dimagrante spesso viene travisato anche per quanto riguarda i cibi, ancora più che con le diete. Spesso sento chiedermi: dott.ssa ho sentito dire che l’ananas fa dimagrire o il pesce fa dimagrire o le bacche di godi fanno dimagrire. Viceversa una cosa che si pensa faccia male fa ingrassare.

Questo è un grave errore di interpretazione. Se un cibo fa bene significa che fa funzionare bene il nostro organismo, ci da sostanze che lo proteggono dalle malattie o ci dà energia. Se ne mangio tanto mi farà comunque male, per due motivi; l’eccesso di qualunque cosa fa male (compresa l’acqua, lo sapete per esempio che se bevete troppa acqua potete persino morire?!) e allo stesso tempo porta a non assumere nutrienti che invece sono presenti in un altro alimento di cui ci priviamo per mangiare quello che fa bene.

Ecco perché tutti dovrebbero mangiare bene non per dimagrire ma per essere sempre magri e in salute. Se una cosa fa male fa male anche a una persona magra e viceversa!

Seguire una dieta può essere una scelta personale, a ognuno è auspicabile identificare la dieta più adeguata, ad alcune persone  fanno male cibi che sono salutari per molti, per alcune persone non è facile abituarsi ad alcuni cibi che sono basilari per seguire determinate diete ad altre persone invece non è indicato il dimagrimento o il digiuno, alcune diete non sono adatte per dimagrire.

Quello che fa bene a una persona non fa bene a un’altra, e allo stesso tempo se a una persona può fare bene dimagrire ad un altra può fare bene ingrassare.
Ecco perché il tutto va ben studiato e inquadrato e capite bene che il fai da te non è la cosa migliore da fare quando si vuole intervenire sulle proprie abitudini alimentari.

Se vi è piaciuta la ricetta condividetela con i vostri amici e vi invito a visitare la mia pagina FacebookGoogle +Instagram e Twitter!

Lisa Lasagna

L’autore del blog

Sono Lisa, Biologa Nutrizionista, iscritta all’Ordine Nazionale dei Biologi, dopo la laurea specialistica in Biotecnologie per la Salute, ho conseguito un Dottorato di Ricerca in Scienze della Prevenzione, il massimo grado di formazione universitaria che si possa ottenere.
Controcorrente Sport Viadana