Controcorrente Sport Viadana
Ago 17

LE 3 COSE CHE ACCADONO QUANDO TI METTI A DIETA E COME SUPERARE IL LOOP

Vi è mai capitato di mettervi a dieta?  Si e più volte? Allora sicuramente questo articolo è per voi. Solo una volta bisognerebbe mettersi a dieta nella vita, per poi raggiungere un obiettivo e mantenerlo (con una dieta sana).

Ecco cosa in genere succede a chi si mette a dieta:

  1. L’inizio è piuttosto semplice. Si ci sente motivati, volenterosi, sicuri di se stessi, pronti a conquistare il mondo. Si pensa che questa è la volta buona. Si pensa che è l’ultima volta che si è arrivati a questo peso e poi non ci si penserà più. Si pensa prima facciamo meglio è, perché non ci si piace, perché non vuoi rivivere queste sensazioni.
  2. Il secondo momento è più difficile.S inizia a  “sgarrare” e il primo pensiero è di aver rovinato tutto. Può succedere che già a questo punto si molli. Ma nella maggior parte dei casi, tutto sommato, qualche chilo se n’è andato comunque e quindi perché non andare al controllo. Ci si presenta e ci si propone di essere comunque più bravi la prossima volta per ottenere un risultato più soddisfacente.
  3. Dopo un po’ di tempo, (variabile a seconda delle persone) si sgarra molto di più, non si segue il piano o lo si fa a giorni alterni. E ci si abbatte. Scatta una molla che dice che se è accaduto segnica che non siamo in grado di ottenere un obiettivo. E si decide di mollare. “Non sono capace, non sono motivato, me lo merito, sono un incapace” è ciò che spesso si dice una persona che non riesce a rimanere a lungo a dieta

dimagrimento efficace

Vi capita o vi è mai capitato? E’ un meccanismo naturale, ma che va corretto, partendo dal concetto che non è possibile, per nessuno, seguire un’alimentazione perfetta. Succede a tutti di “sgarrare” anche a chi non ha mai avuto problemi di peso. Chi prima chi dopo arrivare al punto 2 è inevitabile. Arrivare al punto 3 molto probabile. Allora come fare?

Continuare una vita di yo-yo e insoddisfazione?

Per fortuna no! E’ proprio a questo punto che cambiano le cose. E’ la mentalità, la motivazione, la positività, l’accettazione e il superamento degli ostacoli che permettere di raggiungere e mantenere un risultato. Tenete bene a mente quindi che:

  1. Nessuno è perfetto e a tutti capita di sgarrare e capiterà sempre. E’ fondamentale accettare di sbagliare, di non riuscire ad essere perfetti, perché è dalla comprensione di questo che si passa oltre puntando all’obiettivo.
  2. La bontà del risultato ottenuto non è direttamente proporzionale alla quantità di chili persi. Se durante il percorso nutrizionale perdete tanti chili rinunciando a tutto, uscite con amici, alla cena libera che vi ho dato, al bicchiere di vino che vi ho concesso ecc. allora probabilmente non state pensando al lungo termine. State pensando a fare un sacrificio momentaneo che si vi permetterà di raggiungere il peso ideale ma che non sarete in grado poi di mantenere quando arriverete a quel punto. Come gestirete poi le uscite? E le feste? E le vacanze? Se invece vi date tempo, cambiate una cosa alla volta, vi concedete qualche extra come spesso ho indicato nel vostro piano, allora ce la farete
  3. La dieta sana è uno stile di vita. Ci vuole equilibrio. Imparare a gestire le occasioni speciali, i momenti difficili, la mamma che vi prepara le lasagne a cui non potete dire di no. E’ proprio qui che si compie il lavoro. Imparare a gestire con equilibrio il cibo che ci circonda che è buono e tanto imparando a dire di si e dire di no, senza perdere i momenti conviviali, senza offendere nessuno, senza fare rinunce continue.
  4. Non siamo tutti uguali. La vita di ognuno di noi è diversa. A qualcuno far colazione potrebbe essere indispensabile ad altri no. A qualcuno fa bene mangiare le la pasta a cena ad altri no. A qualcuno fa bene una chetogenica ad altri no. A certi potrei consigliare di digiunare di tanto in tanto ad altri non ci penso nemmeno! Ricordatevelo quando vi affidate a un professionista, se propone la stessa dieta a tutti c’è qualcosa che non quadra. E ricordatelo quando sentite consigli alimentari generali in TV o una coach della nutrizione vi offre un programma miracoloso.

Il percorso che si imposta con il nutrizionista è quindi caratterizzato da uno scambio continuo di informazioni, sensazioni, stati d’animo. Raccontate cosa vi succede, come è impostata la vostra vita e il nutrizionista vi fornisce  possibili soluzioni senza modificare troppo i vostri impegni, ma insegnandovi a fare scelte consapevoli.

E allora finalmente che il risultato arriva davvero e rimane per sempre.

 

Lisa Lasagna

L’autore del blog

Sono Lisa, Biologa Nutrizionista, iscritta all’Ordine Nazionale dei Biologi, dopo la laurea specialistica in Biotecnologie per la Salute, ho conseguito un Dottorato di Ricerca in Scienze della Prevenzione, il massimo grado di formazione universitaria che si possa ottenere.
Controcorrente Sport Viadana