Lug 20

COME NON INGRASSARE IN VACANZA

 

 

Sapete che in vacanza è possibile non ingrassare? Non pensate che sia genetica o fortuna. E’ questione di conoscenza e di metodo, ed è facile riuscire! Se si conoscono i cibi che ci fanno bene, si sa anche come mangiare in modo corretto e soprattutto si sa quando e quanto sgarrare senza ingrassare. Voi lo sapete come si fa? Credo di no. La maggior parte dei miei pazienti, prima di venire da me per una consulenza, non aveva idea di quando fosse ora di dire di no o di fare un passo in dietro. Il punto è che spesso le persone non sanno che cosa vada bene  per loro e cosa no e le capisco perché il mondo dell’alimentazione è una vera giungla e districarsi tra mille scelte non è facile.

Vorrei fare una premessa: Per prima cosa quindi bisognerebbe comunque rivolgersi ad un nutrizionista preparato che vi insegni “le basi dell’alimentazione sana“. Spesso si sente dire che per rimanere in forma o per dimagrire basti mangiare poco e di tutto, ma mi pare che come consiglio sia piuttosto semplificativo. Per prima cosa perché “mangiare poco” è un concetto relativo. Per alcune persone pochi sono 50 gr d pasta per altre sono pochi 200gr. Anche il concetto “mangiare di tutto” è piuttosto sbagliato perché “di tutto” implica anche di consumare  cibi che fanno male alla salute e e che se sono consumati ogni giorno (anche in piccole quantità…e poi quanto vuol dire in “piccole quantità”?) possono da una parte danneggiarci e anche rovinare il nostro percorso di dimagrimento o di mantenimento di un peso sano. Ecco perché è fondamentale sapersi nutrire in modo corretto, e solo con una persona qualificata potete imparare a farlo.

Una volta che avete imparato le regole base per una sana alimentazione,  qualora non l’abbiate fatto vi invito a seguirmi sulla pagina FB e a conttatarmi per una consulenza, potete usare i seguenti trucchi in funzione del tipo di vacanza che avete impostato. Ricordate che potete mantenere la forma sia che andiate al mare o in montagna, che siate in hotel o in appartamento.

1. In primo luogo consiglio sempre di rimanere attivi durante le vacanze, anche se siete andati al mare per spaparanzarvi sul lettino in spiaggia tutto il giorno mettete in programma una passeggiata (magari a passo veloce) lungo il mare durante il giorno e una passeggiata la sera. Se invece avete optato per la montagna considerate di camminare ogni giorno, anche un’oretta può essere sufficiente se non si eccede troppo a tavola.

2. Se potete scegliere tra albergo e appartamento e siete indecisi, le strategie sono diverse a seconda del vostro carattere.  Consiglio di andare in appartamento e prepararsi in autonomia i pasti alle persone più attive, quelle che hanno capito bene come si fa mangiare in modo sano e non vedono questo comportamento come un sacrificio, perché come vi ho già detto, mangiare sano è solo questione di fantasia e non serve saper cucinare o avere ore di tempo da passare sui fornelli. In questo caso, diventa tutto facile, fate una spesa ben organizzata a inizio vacanza, oppure dedicate un’oretta ogni giorno (magari andando a piedi) per acquistare i cibi che serviranno per fare dei pasti bilanciati, vari e freschi.

3. Se invece siete più tipi da albergo allora li il gioco è fatto. Considerate che dovrete usare i seguenti trucchi: dare un taglio alle porzioni, evitare di fare il bis, consumare un bel piatto di verdure a inizio pasto e infine concedervi un piccolo dolce solo ogni tanto limitando il più possibile l’alcol.

4. Se siete da vacanza in  villaggio vacanze, ingrassare sarà in realtà più difficile,  perché in quel caso il piatto lo componete voi e la scelta spesso è molto varia. Iniziare con le verdure è fondamentale e in seguito servitevi di un piatto completo composto da carboidrati proteine e nuovamente di verdure, limitate i fritti, preferite il pesce, consumate solo ogni tanto una piccola porzione di dolce. Infine ricordo di fare attenzione all’alcol. Evitate di berlo a pasto, così come le bevande zuccherate.

5. Fate scelte sagge: se mangiate fuori con un budget basso (ad esempio un panino) selezionate posti dove riuscite a mangiare in modo bilanciato. Evitate fritti e patate di contorno. Se potete scegliere tra un mac donald e un bar, scegliete un bar, che spesso offrono panini e insalatone, magari evitando salse. Se potete scegliere tra un piatto di pasta oppure un secondo con verdure scegliete il secondo con verdure. Quando la scelta è tra cibi di bassa qualità o comunque dovete affidarvi a pranzi veloci a basso costo conviene sempre andare sulla scelta più sana e considerare di mangiare qualcosa di più invece dove il cibo è davvero di qualità e ben cucinato.

6. Un’attenzione inoltre ai fuori pasto: in vacanza spesso si finisce con consumare snack poco utili alla nostra salute come patatine e gelati confezionati. Ricordate che in spiaggia sarebbe bene consumare frutta e bere acqua e non bibite zuccherate (come ad esempio il the freddo) consiglio invece di consumare il gelato solo se lo avete a disposizione artigianale.

E se pensate che anche quest’anno torneretete ingrassati, datevi un nuovo obiettivo per il prossimo anno: contrattemi per una consulenza e vedrete che il prossimo anno tornerete dalle ferie senza i chili di troppo ma allo stesso tempo rilassati, soddisfatti, ricaricati e per nulla appesantiti o gonfi.

 

 

Lisa Lasagna

L’autore del blog

Sono Lisa, Biologa Nutrizionista, iscritta all’Ordine Nazionale dei Biologi, dopo la laurea specialistica in Biotecnologie per la Salute, ho conseguito un Dottorato di Ricerca in Scienze della Prevenzione, il massimo grado di formazione universitaria che si possa ottenere.